Appunti di editing

La correzione di bozze: cinque motivi per cui è importante

Domanda frequente: “Ma a che serve la correzione di bozze? Non basta l’editing?”

Il servizio letterario più bistrattato è senza dubbio la correzione di bozze.

Per capire come mai, iniziamo col definirla: la correzione di bozze è un intervento professionale sul testo volto a eliminare refusi, grossi errori ortografici, errori di battitura e a uniformare la veste redazionale.

Un intervento tecnico, quindi, che non va a toccare i contenuti dell’opera, ma solo gli aspetti formali.

Un manoscritto, anche dopo la necessaria fase dell’editing, continua a presentare una serie di criticità che vanno risolte prima di passare all’impaginazione: la correzione di bozze serve proprio a congiungere questi due momenti, preparando il testo perché l’impaginatore possa lavorarci su nel modo più proficuo.

Leggi anche: Come preparare il tuo manoscritto per l’editing

Continua a leggere il post




Autopromozione su Facebook: cinque strategie efficaci

Il mese scorso abbiamo parlato dei cinque errori più comuni che si rischiano di commettere quando si promuove il proprio libro su Facebook. La creazione di troppe pagine, o la confusione tra la dimensione privata e quella pubblica; l’aggressività nel porsi, o l’uso di argomentazioni poco efficaci. Oggi vediamola in positivo: cosa possiamo fare, nel concreto, per rendere efficace l’autopromozione sul social network più frequentato di sempre? Cosa fare, insomma, per promuovere il tuo libro su Facebook?


Continua a leggere il post




Autopromozione su Facebook: cinque errori da evitare!

Facebook è uno strumento prezioso per l’autopromozione: è gratuito, permette di raggiungere un ottimo numero di persone e di esprimersi in modo informale e diretto. Allo stesso tempo, queste caratteristiche ci si possono ritorcere contro se non sappiamo bene come porci nei confronti del pubblico quando andiamo a promuovere il nostro libro. Quali sono gli errori da evitare quando devi promuovere il tuo libro su Facebook? In base alla nostra esperienza e a quello che abbiamo osservato in questi anni, abbiamo elaborato cinque errori tipici commessi dagli autori che si approcciano all’autopromozione. Scopriamoli! Continua a leggere il post




Scrivere in vacanza

Siamo ormai in piena estate, ed è tempo di vacanze. Chi prima, chi dopo, ci prendiamo una meritata pausa dal tran tran della routine e dalla fatica del lavoro. Le ferie sono un momento in via di ridefinizione, ma restano un’istituzione e un momento che non vediamo l’ora di prenderci, di cui abbiamo davvero bisogno!

scrivere-in-vacanza-6

 

Per molti di noi,  le ferie sono anche una parentesi dedicata alle scritture e alla scrittura. I tanti progetti che abbiamo nel cassetto, le idee, i testi da rivedere con calma… “ci penso quando ho un attimo” è un classico, ed eccoci qui, in ciabatte e con la sveglia spenta, con una bella lista di idee e progetti da terminare “ora che abbiamo tempo”!

Non ci sono più scuse: cosa fare? Come impostare il lavoro di scrittura ora che abbiamo più tempo? Come scrivere presto e bene in vacanza?

Continua a leggere il post




L’infodump: una panoramica e tutti gli strumenti per evitarlo! – Appunti di Editing

L’infodump è un eccesso di informazioni piazzate in modo maldestro nel testo. Si tratta di un difetto piuttosto comune nei testi di autori e autrici alle prime armi, e nemmeno chi scrive da tanto o per professione ne è immune! Questo perché l’infodump è un problema “figlio” di una questione effettiva che dobbiamo sempre tenere presente: la gestione delle informazioni nel testo.

Gestire e distribuire bene le informazioni nel proprio scritto non è sempre facile!

Come si evita l’infodump? E quando abbiamo oggettivamente tante cose da spiegare, come possiamo farlo in modo elegante e senza sopraffare chi legge?

Continua a leggere il post




Quinta regola del successo per scrittori: studia!

Dopo qualche tempo, torniamo a parlare delle regole del successo per scrittori: quella breve serie di consigli pratici e di attitudini positive che ci aiutano a scrivere meglio, a pubblicare bene e a essere felici del percorso che facciamo!

Continua a leggere il post




Come preparare il tuo manoscritto per l’editing

Quando finalmente concludi il tuo manoscritto, sei a un punto di arrivo e allo stesso tempo a un punto di partenza.

gift-selfpub

Hai finito il tuo testo e quindi arrivi al traguardo del lungo lavoro di ideazione, pianificazione scrittura. Complimenti!

Allo stesso tempo, sei all’inizio della strada che dovrà portare il tuo testo alla pubblicazione, sia che tu voglia pubbilcarlo in self publishing, sia che tu voglia cercare un editore.

Dopo la festa e qualche tempo di  meritato riposo, arriva quindi il momento in cui devi rimboccarti le maniche e farti la fatidica domanda: e adesso?

Continua a leggere il post




Scrivere un buon incipit – Appunti di editing

Oggi parliamo di un elemento molto importante in un libro, che spesso determina l’esito di un acquisto o di una selezione: l’incipit. In narrativa e critica letteraria, con la parola “incipit” si definisce l'”attacco” di un romanzo, le primissime righe, che hanno lo scopo immediato di introdurre l’opera attraverso una vasta gamma di scelte narrative. Oggi vedremo perché è importante scrivere un buon incipit e quali sono gli incipit più famosi e ben riusciti.

L’incipit non è soltanto l’avvio di un romanzo, ma è il primo contatto tra il lettore e l’opera.

Continua a leggere il post




Come scegliere un titolo per un romanzo o un racconto – Appunti di editing

Se scrivere un’opera può essere complesso, c’è un’operazione apparentemente semplice che si rivela spesso la più difficile di tutte: scegliere un titolo per un romanzo o un racconto. Sull’argomento esistono decine di metodi e teorie, che si basano su diversi approcci e finalità. La stessa storia della letteratura ci insegna che romanzi celebri sono stati “partoriti” con un titolo che poi è stato cambiato, quasi sempre su suggerimento di editor ed editori – e quasi sempre a ragion veduta.

A scuola abbiamo tutti studiato le diverse edizioni de “I promessi sposi”, e il percorso che portò Manzoni non solo alla versione finale del romanzo, ma anche al titolo col quale è diventato un classico e che differiva dalla sua prima proposta. In un simpatico e interessante articolo, Il Post raccoglie i titoli inizialmente pensati per romanzi internazionalmente noti, con tanto di copertine “ritoccate” per vedere che effetto avrebbe fatto, per esempio, “Trimalcione nel West-Egg” al posto de “Il grande Gatsby”, o “Morto non morto” al posto di “Dracula”.

Probabilmente “Romanzo criminale” non avrebbe avuto lo stesso successo col vecchio titolo… (Foto di: Il Post)

Continua a leggere il post




Il lavoro di documentazione – Appunti di editing

Si è soliti pensare che il lavoro di documentazione, quando si parla di narrativa e scrittura creativa, riguardi soltanto le opere storiche. In effetti i romanzi e i racconti storici richiedono una mole di lavoro non indifferente, come la lettura di testi e documenti, necessaria anche solo a mettere giù una scaletta. Ma la documentazione è una necessità costante anche per tutti gli altri, di qualunque genere sia la nostra opera. Un racconto su una storia d’amore in provincia può richiedere l’approfondimento di una vasta gamma di materie e temi, che possono variare a seconda delle situazioni in cui si trovano i personaggi.

…la libreria domestica che tutti vorremmo!

Continua a leggere il post