menu

Un’altra spesa (anche di libri!) è possibile

Sabato mattina sono andata con mia figlia a un incontro dedicato ai GAS, i Gruppi di Acquisto Solidali: “Un’altra spesa è possibile“.

Il mio programma era semplice: fare un giretto con calma, qualche assaggino e magari uno o due acquisti morigerati, qualche volantino, e in definitiva una mattinata dedicata al vagabondaggio e a far giocare la mia bambina. Ma anche questa occasione si è presto trasformata in un piccolo tour libresco… deformazione professionale!

un'altra spesa è possibile

L’incontro, a base di bancarelle bio,conversazioni libere, giochi per bambini con tanto di esibizione dell’orchestra scolatica, era affollato senza essere fastidioso. E in bella mostra stava la bancarella dei libri, come in ogni festa scolastica che si rispetti.

Bibliofili, attenzione! Le feste dei vostri bambini e nipoti possono essere un’ottima occasione per trovare delle chicce: capita spesso che i genitori volenterosi, per raccogliere fondi a favore della scuola, organizzino vendite di libri vecchi e nuovi a pochi euro. Magari un testo non è piaciuto, o una libreria va svuotata: e il libro ritorna disponibile e sul mercato, un mercato però diverso, economico e soprattutto a fin di bene. Combinazione ottimale!

Ed ecco il mio acquisto della mattinata: un’edizione nuova e perfetta di “V per Vendetta” di Moore & Lloyd alla bellezza di tre euri. Yeah!

V per vendetta

Ma le sorprese non finiscono qui. Tra lo stand di frutta bio (fragole… mmmh…) e quello delle mie amiche della Casa di Maternità di Milano, ecco spuntare il tavolo di un editore interessante: Autodafé Edizioni, che Elena vi ha presentato giusto qualche giorno fa con la recensione di “Il mare di spalle”, di Antonio Sofia.

Anna e lo stand Autodafé Editore

Le presentazioni erano d’obbligo e ho avuto quindi il piacere di conoscere Anna Chiello, e di chiacchierare dei progetti futuri dell’editore: un festival della letteratura a Milano e una rete virtuosa (un po’ come quella dei Nuovi Editori Indipendenti) con: Edizioni Ambiente e Babalibri.

Questo per continuare a vivere in un mercato molto difficile, offrendo al pubblico del cataloghi preziosi e dei titoli di nicchia su temi sociali, ambientali ma anche ludici di qualità. Tutti e tre gli editori, infatti, sono davvero raccomandati: Autodafé pubblica narrativa a sfondo sociale e ha un’ottima cura editoriale del testo e dell’autore; Edizioni Ambiente solleva temi importanti come l’ecomafia, li abbiamo incontrati qualche tempo fa in una Fiera del Libro. Babalibri l’ho scoperta lì, ma il suo catalogo è ricco di titoli interessanti e deliziosi per i nostri bambini.

I libri Autodafé Editore

La mia mattinata insomma è stata proficua e mi ha confermato che “un’altra spesa” è davvero possibile: non solo per fragole e insalate, ma anche per i libri!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *