menu

Promozioni efficaci – Studio83, ti scrivo

Nella nostra nuova rubrica “Studio83 ti scrivo“, prendiamo come spunto alcune mail e comunicazioni delle tante che riceviamo: non per critiche o per lagne, ma per imparare insieme qualcosa di nuovo e utile.

Il post precedente in cui parlavamo dell‘importanza di una comunicazione accurata dai dettagli rifiniti prendeva a esempio un addetto stampa. Oggi cambiamo “sponda”: da editori e uffici stampa ci rivolgiamo agli autori.

Che si tratti di self publisher, di autori indipendenti o di scrittori pubblicati “tradizionalmente” dalle case editrici, essi sono coinvolti sempre di più in prima persona anche in aspetti pratici che riguardano il loro libro, come la promozione del titolo o degli eventi.

Ecco un genere di comunicazione che riceviamo spesso:

Caro Studio83,
grazie ai vostri consigli sono stato finalmente pubblicato! Il mio libro “L’Autore si promuove” uscirà tra un mese e lo presenterò alla Fiera degli Autori. Potreste segnalarlo anche sul vostro blog? Dopotutto sono un autore anche grazie a voi!
Grazie e a presto!
Autore Che Si Promuove

(Un mese dopo)
Caro Studio83,
La presentazione è andata benissimo, grazie della segnalazione sul vostro blog! Ne faccio un’altra alla Fiera Parallela, la prossima settimana, potete segnalarla sul blog? Grazie!
ACSP

Caro Studio83,
presenterò il libro tra venti giorni alla Libreria degli Autori della mia città, in allegato dettagli, potete segnalarlo sul blog?

Caro Studio83, mi hanno intervistato ieri,
Ho vinto un premio nella mia città,
Ho pubblicato un nuovo racconto in un’antologia,
…potete segnalarlo sul vostro blog?

Ecco, chiariamo subito una cosa: mail del genere ci suscitano felicità e orgoglio. Lavoriamo con tantissimi scrittori e scrittrici che iniziano a passi incerti con timidi manoscritti e intraprendono insieme a noi percorsi espressivi belli e soddisfacenti. Dopotutto, questa è la nostra missione!

Quindi se hai lavorato insieme a noi e vuoi scriverci per raccontarci dei tuoi successi, avrai sempre un’accoglienza più che calorosa.
Avrai anche una domanda come risposta: pensi davvero che una segnalazione sul nostro blog possa servire alla tua promozione?

La base di ogni promozione fatta bene (e non solo di quella) è la definizione del target. E basta farsi un giro in questo blog per capire che non è rivolto a lettori curiosi in cerca di eventi ai quali partecipare.

Nel momento in cui organizziamo una presentazione letteraria, ad esempio, noi di Studio83 cerchiamo di comunicarla a fasce precise di pubblico:

  • chi può essere interessato al genere dell’opera presentata: spesso questa predilezione si accompagna a dei dati anagrafici che cerchiamo di estrapolare, pur non considerandoli in modo rigido;
  • chi tratta l’argomento dal punto di vista professionale: giornalisti di cronaca o eventi locali, blog generalisti con le categorie “eventi”;
  • opinion leader o esperti tecnici di qualche aspetto particolare toccato anche dal libro, per sfruttare un interesse “dal particolare al generale”;
  • chi è nei paraggi: una presentazione letteraria si svolge in un luogo definito e la promozione sul territorio, fatta di tante azioni coordinate, è importantissima.

Bisogna anche considerare che un conto è un evento unico: ne abbiamo segnalati diversi anche noi, lo facciamo ogni tanto e con moderazione ma con piacere. Un conto è un tour o una serie di segnalazioni relative a un singolo titolo/autore.

Mettiamoci, da scrittori, nei panni del lettore: in un blog che parla di autori esordienti e di scrittura, cosa può sembrare una serie di post che segnalano le trenta presentazioni di ACSP in giro per l’Italia e la sua rassegna stampa a puntate? Non potrebbe puzzare di pura e semplice pubblicità? ACSP è superbravo, presenta qui, pubblica là, lo trovate così e cosà… O peggio ancora: ACSP è un nostro autore, è merito nostro se domani è lì, dopodomani là…
E nel momento in cui un lettore sente puzza di inganno, ha voglia di andare avanti con la lettura, oppure storce il naso e passa ad altro?

Una promozione fatta bene è figlia di una strategia.
Questa strategia può anche tener conto che esiste un’associazione amica che per una volta può servire da megafono. Ma attenzione a non strafare! Il bombing indiscriminato sembra efficace, ma è solo efficiente. E nemmeno per molto!

Auguri comunque a tutti gli autori. Scriveteci e leggeremo. E pubblicheremo… quando serve a tutti quanti!

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *