menu

Salone del Libro di Torino: prima di cominciare… #SALTO2018

Inizia oggi l’edizione 2018 del Salone Internazionale del Libro di Torino, per gli amici #SALTO18!

L’hashtag simpatico non è l’unica novità del Salone, che cerca di rinnovarsi e modernizzarsi per stare al passo delle tante sfide che gli si presentano. Una tra tutte, la “scissione” dell’AIE che l’anno scorso ha portato alla creazione di una fiera concorrente, Tempo di Libri, a Milano.
Ma le kermesse del libro ormai sono tante, e il Salone del Libro sembra volerne tenere conto, quest’anno, con uno sforzo non indifferente di comunicazione e ideazione. Il programma coluto dal direttore Nicola Lagioia è infatti molto denso e pieno di ospiti importanti.

Si parte da qui: Un giorno, tutto questo – ecco il programma completo dal sito del Salone del Libro di Torino

Quest’anno anche noi torniamo al Salone!

Dopo qualche anno di assenza, avremo il piacere di tornare tra gli stand torinesi: con molte aspettative e con la gioia di essere parte del programma degli espositori. Giulia Abbate parteciperà infatti a due panel, ovvero presentazioni divulgative dedicate:

  • alla scrittura di fantascienza
  • alle relazioni, il genere, il femminismo nella fantascienza

Tutti i dettagli qui: Studio83 FUORI! Primavera di eventi

Prima di metterci in cammino con appunti e belle speranze, ecco una piccola retrospettiva delle passate edizioni alle quali abbiamo partecipato. Tra luci e ombre, fatiche e soddisfazioni, Studio83 al Salone del Libro ha fatto tante cose!

La prima uscita ufficiale è stata nell’anno della nascita di Studio83, il 2007: abbiamo trottato tra gli stand, presentandoci a editori e operatori, pubblicizzando il nostro lavoro e cercando titoli di autori e autrici esordienti ai quali dedicare spazio e recensioni: Studio83 alla Fiera del Libro 2007

Siamo tornate nel 2008, in collaborazione con una Web Tv promettente, ora naufragata. Ma noi siamo ancora qui e i nostri video restano: abbiamo realizzato interviste veloci e semiserie grazie alle quali editori ed editrici ci hanno raccontato direttamente le loro proposte!
Qui: Punto interrogativo: perché leggere?
E anche: Un libro in un minuto

Abbiamo poi visitato il Salone nel 2009, con un resoconto nel quale abbiamo mosso anche qualche critica alla fiera, specialmente per quanto riguardava la logistica molto faticosa: Fiera del Libro di Torino 2009 – The week after

Siamo ripassate al Salone nel 2011, nel 2012 e nel 2015, ma senza stilare resoconti. Nel 2016 siamo poi tornate a Torino, sì, ma senza festival: al Museo della Fantascienza, con una presentazione letteraria che ricordiamo con molto affetto grazie agli amici lì incontrati… uno dei quali era Sergio Altieri, che se n’è andato poco più di un anno fa 🙁
Qui: Torino, il MuFant e il selfie stick

Sono passati due anni da quei giorni, e un po’ di più dalla nostra ultima visita al Salone del Libro… è proprio ora di tornarci!

E siamo davvero orgogliose del fatto che, anno dopo anno, la nostra attività continui e si arricchisca di incontri e di riconoscimenti.

Nel 2007 eravamo due neolaureate con un’Associazione Culturale, una borsa di volantini e tanta voglia di fare. Nel 2018 siamo editor professioniste, scrittrici felici e operatrici attive nel campo della scrittura creativa e della fantascienza. E il viaggio continua, verso Torino e oltre… grazie anche e soprattutto al sostegno di chi ci legge, ci segue, chiede i nostri servizi letterari e ci sostiene. Grazie a tutti voi! E ci vediamo a Torino! QUI:

Salone Internazionale del Libro di Torino
Scrivere fantascienza oggi

Da dove vengono le idee di Black Mirror? Come scrivere speculative fiction in modo efficace? Pratiche e consigli per impostare e gestire una storia di fantascienza, dall’idea alla pubblicazione.
Con Giulia Abbate e Franco Ricciardiello

Venerdì 11 maggio, h 12:00 – STAND H133 (Future Fiction e Alkadia)
Vai all’evento su Facebook e iscriviti


Salone Internazionale del Libro di Torino
Identità passate, presenti, future

Il futuro delle relazioni. Nuovi diritti da immaginare: il femminismo e la prospettiva LGBT come cannocchiale sul futuro.
Con Giulia Abbate, Alessia Acquistapace, Christian Lojacono, In collaborazione con Maurice Glbt
Venerdì 11 maggio, h 16:00 – STAND H133 (Future Fiction e Alkadia)
I dettagli e gli eventi di Future Fiction su Facebook

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *