Come iniziare a scrivere una storia: consigli e spunti!

Chi ben comincia è alla metà dell’opera, dice mia nonna. Come darle torto? Se ogni lungo viaggio inizia con un piccolo passo (e questo lo dice Confucio) meglio guardare bene dove mettiamo i piedi, non ti pare?

Oggi parliamo quindi di come iniziare a scrivere, con qualche consiglio utile se stai cominciando in questi giorni un romanzo, un racconto, una nuova stroria.

0 – Progettazione, sì: ma per dire cosa?

Gli strumenti della scrittura creativa e una dettagliata progettazione narrativa possono aiutarci molto, ma si rivelano armi a doppio taglio se non poggiano i piedi su una base ben meno codificabile, quasi impalpabile, e assolutamente non replicabile. Quella base sei tu.

Presta molta attenzione a te, a “guardarti bene allo specchio”, sia prima della scrittura, che durante, che poi in fase di revisione. Cosa vuoi dire? Perché hai in mente proprio questa storia? Come ti è venuta in mente, per quale motivo è importante per te e cosa deve capire chi la legge?

Metti un po’ di testa in queste domande, che sono la base del tuo lavoro e ti aiuteranno a non perderti lungo la strada.

1 – Imposta gli stili di paragrafo

Lo stile di paragrafo è la “faccia” della tua opera, che ti accompagnerà per un bel po’ di tempo: fa’ che sia una faccia pulita, simpatica e ben ordinata! Impostare gli stili di paragrafo è più facile di quello che pensi e soprattutto è molto più utile di ciò che sembra: ti farà lavorare su un file ordinato, gradevole, ergonomico.

Scriveresti meglio su una scrivania lurida e sommersa di ciarpame, o su una scrivania ordinata, con tutto lo spazio per muoverti?

Se hai bisogno di qualche indicazione in più, leggi la nostra guida su come e perché impostare gli stili di paragrafo, e la tua storia ti sorriderà.

2 – Investi tempo nella pianificazione

Scrivere è bellissimo e quando abbiamo un’idea non vediamo l’ora di buttare giù pagine e pagine di tutte le scene che ci vengono in mente. Ma attenzione a non perderci, andando avanti senza un piano: pericolo vicolo cieco!

Per non bruciare l’entusiasmo iniziale in un blocco non previsto, è molto meglio investire un po’ di tempo prima della scrittura. Stendiamo una scaletta, facciamo qualche studio dei personaggi e delle loro caratteristiche, costruiamo le ambientazioni con una documentazione di base: insomma, pianifichiamo!

3 – Parti con il piede giusto: l’incipit

Le prime righe di una storia sono importanti per trasmettere a chi legge dati ed emozioni, e per accendere la voglia di leggere: l’incipit è un momento particolarmente comunicativo, il più importante subito dopo il titolo.

Esistono varie tecniche per scrivere un buon incipit, a seconda dell’opera. Scoprile nel nostro post: Scrivere un buon incipit, dove leggerai i diversi tipi di inizio possibile e molti consigli e tecniche per catturare i lettori.

4 – Bella scrittura… in vita sana!

Lo slancio della ripartenza può portarci nelle braccia dell’eccesso opposto all’ozio: il superlavoro. Se le scadenze incombono e le incombenze premono, non chiedere troppo al tuo corpo, cerca di moderare qualsiasi sforzo e vacci piano con il caffè e gli stimolanti.

Prova piuttosto le proprietà del the verde per chi scrive, modera l’alcool, rispetta il tuo bioritmo andando a letto a orari umani e prenditi almeno venti minuti al giorno per una camminata veloce. Ricorda che le idee carburano meglio in un cervello lucido e in un corpo sano… e anche la scrittura ne guadagna.

Per tutto il resto… c’è Studio83! Dai un’occhiata ai nostri servizi letterari, pensati per tutte le tasche e per tantissime esigenze, e “testati” sul campo in quasi quindici anni di attività al fianco di scrittori e scrittrici desiderosi di migliorarsi, come te.

Condividi il post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *