Leggere e scrivere fantascienza

Da qualche tempo, ho l’onore di curare una nuova rubrica mensile sul blog La Bottega del Barbieri, punto di riferimento dei fantascientisti italiani e non solo, dato che ospita post e approfondimenti su temi i più vari.

tag-fantascienza

Quando Daniele Barbieri mi ha chiesto di scrivere qualcosa per il suo blog, mi sono chiesta quale contributo potessi dare. Insomma, io stessa quando cerco notizie o voglio capire qualcosa in più su un libro o su un autore di fantascienza… vado a cercare lì! Cosa avrei potuto aggiungere?

Continua a leggere il post

Scrivere per un concorso a tema – Appunti di editing

Gli appunti di editing di questo mese sono strettamente correlati all’attività che stiamo svolgendo per la collana Futuro Presente (la selezione per essere pubblicati in e-book da Delos Digital, vi ricordiamo, è sempre aperta: fatevi sotto!). Abbiamo ricevuto una grande mole di racconti e abbiamo pensato che fosse un ottimo spunto per parlare di una particolare attività scrittoria: quella che ruota intorno a un tema dato da terzi, che dobbiamo rispettare e al quale dobbiamo adattare la nostra opera. Daremo anche consigli sugli errori da non commettere (ricavati dalla nostra esperienza, ma universalmente applicabili).

Come si scrive, dunque, un racconto a tema per un concorso?

Continua a leggere il post

L’infodump: una panoramica e tutti gli strumenti per evitarlo! – Appunti di Editing

L’infodump è un eccesso di informazioni piazzate in modo maldestro nel testo. Si tratta di un difetto piuttosto comune nei testi di autori e autrici alle prime armi, e nemmeno chi scrive da tanto o per professione ne è immune! Questo perché l’infodump è un problema “figlio” di una questione effettiva che dobbiamo sempre tenere presente: la gestione delle informazioni nel testo.

Gestire e distribuire bene le informazioni nel proprio scritto non è sempre facile!

Come si evita l’infodump? E quando abbiamo oggettivamente tante cose da spiegare, come possiamo farlo in modo elegante e senza sopraffare chi legge?

Continua a leggere il post

Quinta regola del successo per scrittori: studia!

Dopo qualche tempo, torniamo a parlare delle regole del successo per scrittori: quella breve serie di consigli pratici e di attitudini positive che ci aiutano a scrivere meglio, a pubblicare bene e a essere felici del percorso che facciamo!

Continua a leggere il post

Agosto 2016 – I post di Studio83

Quest’anno, novità: durante il mese di agosto il blog è stato aperto e attivo, e abbiamo pubblicato delle retrospettive dei migliori post dell’anno insieme a contenuti nuovi.

Ed è andata bene: la media di lettura è stata alta e le visite anche: quasi 2500 visitatori unici, con 23200 visite e click. L’entusiasmo e la volontà di proseguire l’avventura del blog sono alti. Dal 2007 ne abbiamo fatta di strada!

Ecco il riepilogo dei post di agosto, da spulciare per bene in caso di ferie! 🙂

loghettoSotto l’ombrellone – Consigli di lettura

Tre brevi “recensioni da ombrellone” dedicate “libri da ombrellone”: un promosso, un bocciato, un rimandato!

loghettoAppunti di editing – Review 2016 

Il meglio dei nostri consigli di scrittura che quest’anno sono molto ricchi e campioni di click!

loghettoLeggere e scrivere fantascienza

Una nuova rubrica… non qui: su un blog storico della fantascienza italiana, con consigli di scrittura e di fantascrittura utili a tutti, anche ai lettori.

loghettoConsigli di lettura – review 2016 

I nostri consigli di lettura a tema, libri per tutti i gusti e per ogni interesse.

loghettoAforismi – review 2016  

Ipse dixit scrittori fulminanti e ispiratori!

loghettoScrittori italiani di oggi – review 2016

Una scelta di autori italiani contemporanei bravi e da leggere.

A settembre ricominciamo a tutto gas: con Appunti di editing, Dal libro alla tv, Scrittori italiani di oggi e molti altri post nuovi e ricchi di spunti!

Una domenica con “Libersfera”: ecco com’è andata!

Domenica 19 novembre ho fatto un salto a un evento letterario che mi sembrava interessante: nel maremagnum sterminato degli eventi inclusi nella kermesse “Bookcity”, ne ho trovati due che proprio non volevo perdere.

eventi e presentazioni letterarie - studio83

Del primo, una conferenza sulla fantascienza cinese, parlerò presto in una relazione a parte che sto preparando.

Il secondo era una multipresentazione di autori, autrici, libri, e soprattutto di un’idea di gruppo che è ancora in divenire: la trovo meritevole di attenzione.

L’organizzatore era Biagio Veneruso, creatore e aggregatore di un nutrito gruppo di autori e autrici emergenti chiamato inizialmente Streetlibers, perché partito dalla piattaforma di self publishing Streetlib.

Ora il campo si è allargato, e per poter accogliere tutti e tutte e sganciarsi da un marchio singolo (che non ha fatto molto per incoraggiare questi volenterosi, a dire il vero…)  il gruppo si è aperto anche ad altre piattaforme e ha cambiato nome: The Libers.

Cosa? Una megapresentazione letteraria di tanti libri autopubblicati? Cos’è, un incubo?

Continua a leggere il post

Come nasce un’antologia? – Il mestiere del curatore, di Gian Filippo Pizzo

Nel nostro blog abbiamo più volte pubblicato consigli per scrittori, appunti di editing e articoli su come scrivere bene e su come funziona il mondo dell’editoria.

Ci concentriamo oggi su un argomento che ci mancava, e che riguarda molto da vicino chi scrive racconti e chi vuole partecipare a concorsi letterari o ad antologie collettive.

Come nasce un’antologia? Come si lavora su un progetto collettivo? Come si arriva da un racconto a una raccolta completa e pubblicabile?

Ce lo ha raccontato un maestro della curatela: Gian Filippo Pizzo, che con le sue raccolte collettive di racconti ha dato un grande impulso alla fantascienza italiana e molto spazio espressivo a nuove leve di autori e autrici, tra le quali ci siamo anche noi!

Lasciamo la parola a lui, che in questo intervento ci racconta cosa succede dietro le quinte e come si crea un’antologia, lavorando insieme a scrittrici e scrittori, con un progetto in mente e con regole utili e precise di lavoro e di condotta.

Come nasce un’antologia?

Molto spesso durante le presentazioni librarie mi viene chiesto come faccio a curare le antologie, qual è la procedura seguita per arrivare al prodotto finito, cioè il libro. Ho dunque deciso di metterlo per iscritto.

La prima cosa è l’idea, cioè l’argomento che i racconti devono affrontare. Continua a leggere il post

I consigli di scrittura di Luca Franceschini

Luca Franceschini è un autore giovane e dinamico. Non è un nome nuovo su queste pagine: abbiamo da poco scelto il suo racconto A.B.E. come terza uscita della nostra collana di fantascienza sociale Futuro Presente.

ABE di Luca Franceschini, terza uscita

ABE di Luca Franceschini, terza uscita

Quando, parlando con lui, ho scoperto che è anche un autore di soggetti e sceneggiature per fumetti, non mi sono lasciata scappare l’opportunità di chiedergli i suoi consigli di scrittura, per i lettori del nostro blog.

Ed eccoci qui, dunque: godetevi i consigli di scrittura di Luca Franceschini, su come scrivere bene per i fumetti e non solo!

Continua a leggere il post

Il lavoro di documentazione – Appunti di editing

Si è soliti pensare che il lavoro di documentazione, quando si parla di narrativa e scrittura creativa, riguardi soltanto le opere storiche. In effetti i romanzi e i racconti storici richiedono una mole di lavoro non indifferente, come la lettura di testi e documenti, necessaria anche solo a mettere giù una scaletta. Ma la documentazione è una necessità costante anche per tutti gli altri, di qualunque genere sia la nostra opera. Un racconto su una storia d’amore in provincia può richiedere l’approfondimento di una vasta gamma di materie e temi, che possono variare a seconda delle situazioni in cui si trovano i personaggi.

…la libreria domestica che tutti vorremmo!

Continua a leggere il post

Torino, il MuFant e il selfie stick

Siamo rientrate ieri sera da un weekend torinese a base di fantascienza e libri, con un indiscusso protagonista: il selfie stick, acquistato dalla sottoscritta durante una gita a Firenze e utilizzato per infliggere imbarazzo immortalare tutti gli amici, i colleghi e i conoscenti che abbiamo incontrato durante la trasferta.

selfie1

In partenza! Giulia guida, io selfo

Continua a leggere il post